sabato 30 gennaio 2016

Crema di barbabietola rossa

Contiene sali minerali (sodio, calcio, potassio, ferro e fosforo), vitamine (A, C e vitamine del gruppo B). Sia il tubero che le sue foglie sono ricchi di antiossidanti e di flavonoidi, utili per proteggere l'organismo dall'azione dei radicali liberi, previene i disturbi cardiovascolari, rafforza i capillari e contribuisce a migliorare la circolazione sanguigna ed è anche un aiuto per attenuare infiammazioni all'apparato digerente. Mi chiedo come mai non abbia mai pensato di cucinare la barbabietola rossa! Forse ero convinta non avesse un sapore molto appetitoso.. invece è piacevolmente dolce, un po' come la zucca.. da provare!
Per cuocere la barbabietola da cruda, mettetela con la buccia in acqua bollente finché non diventano più morbide (un po' come le patate).




Tempo: 20 min - Dosi: 2 persone - Difficoltà: facile

Ingredienti
3 barbabietole cotte e tagliate a dadini
1/2 porro
50 gr di parmigiano reggiano
8 dl di brodo vegetale
Olio extravergine di oliva
Panna acida o yoghurt magro non dolce
Sale e pepe


In una pentola fate rosolare nell'olio il porro tagliato a rondelle e la barbabietola a dadini (tenetene da parte qualcuno) per circa 5 minuti. Unite quindi il brodo caldo e cuocete per circa 15 minuti. Spegnete il fuoco e, con un frullatore a immersione, trasformate la zuppa in una vellutata omogenea. Aggiungete quindi il formaggio, regolate di sale, pepe e mettete nei piatti fondi. Completate ogni porzione con i dadini messi da parte e della panna (o yogurt).

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento!